No, non c’è solo il Covid, sebbene da mesi sembra ci si sia dimenticati del resto. Assurdo. Dobbiamo pensare a chi sta male ed ha bisogno di assistenza, dobbiamo ricordare e ricordarci di fare prevenzione. Il mondo non si ferma per il Covid, né lo fanno le malattie. Ecco perché è importante continuare a svolgere le visite di routine che non possono e non devono essere rinviate cause Covid-19.

La sospensione degli screening per 2-3 mesi ha dato un fermo a una delle azioni più forti contro il tumore, ovvero l’anticipazione diagnostica”

Gianni Amunni, direttore generale dell’Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica

Dal sito del Cracking Cancer Forum, evento che quest’anno di svolge in forma digitale si legge:

Quello che abbiamo vissuto e che ancora stiamo vivendo è soprattutto il tempo del Covid con le tragiche conseguenze in vite umane e con un Ssn sotto stress nella gestione dell’emergenza.

La priorità assoluta nella gestione del Covid ha causato un rallentamento, se non un arresto, nella diagnostica di malattie come il cancro, nei controlli di routine e nelle stesse terapie. La conseguenza negative di tutto ciò si vedrà nel tempo.

Il sistema si trova ora a gestire un arretrato importante e per farlo avrà bisogno di riorganizzarsi su nuovi modelli di assistenza e cura possibili con la sanità digitale e di nuove risorse professionali.


Il manifesto dell’incontro tra oncologi, ricercatori ed altre figure legate al sistema sanitario nazionale: https://www.crackingcancer.it/manifesto/

Categories:

Tags: