notizie-vere-sul-covid-Avviso-di garanzia-per Conte-e-Di-Maio, ecco-perché

Avviso di garanzia per Conte e Di Maio, ecco perché

notizie-vere-sul-covid-avviso-di-garanzia-per-conte-e-di-maio
notizie-vere-sul-covid-avviso-di-garanzia-per-conte-e-di-maio

Epidemia, delitti colposi contro la salute, omicidio colposo, abuso d’ufficio, attentato contro la Costituzione, attentato contro i diritti politici del cittadino sono le accuse nei confronti del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dei ministri Alfonso Bonafede, Luigi Di Maio, Roberto Gualtieri, Lorenzo Guerini, Luciana Lamorgese e Roberto Speranza. I suddetti hanno ricevuto un avviso di garanzia da parte dei pubblici ministeri di Roma Su questa vicenda noi di Byoblu abbiamo sentito il giurista Ugo Mattei, che ci ha spiegato quali possono essere gli scenari e l’evoluzione della vicenda.

Torna l’ombra dell’obbligo della mascherina all’aperto

Si torna a parlare dell’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto. I presidenti di Regione della Puglia e della Calabria lo hanno già reinserito. Sembra che anche il governo Conte andrà in tale direzione se i contagi dovessero aumentare. Ma la mascherina è davvero sicura e sempre utile? Uno studio pubblicato dalla Regione Toscana – Azienda USL Toscana Sud Est e curato da medici dell’INAIL, dell’Università di Siena e dell’Asl Toscana mette in guardia sui rischi di un utilizzo scorretto di questo dispositivo.

L’idrossiclorochina: efficace o no?

Torniamo a parlare di idrossiclorochina. Secondo gli ultimi studi che arrivano dal Sudamerica e dall’Australia l’idrossiclorochina sarebbe inefficace per la cura del Covid-19.

Altri studi precedenti hanno invece dimostrato che, se utilizzato nella fase iniziale della sintomatologia da covid19, il farmaco è invece in grado di bloccare la malattia. Il dottore Pasquale Mario Bacco conferma su Byoblu che l’idrossiclorochina è efficace solo se somministrata subito dopo la comparsa dei primi sintomi e che perde di efficacia in una fase avanzata della malattia. I volontari su cui verrà testato, all’istituto Spallanzani di Roma, il vaccino anti Covid prodotto dall’azienda ReiThera di Castel Romano riceveranno un’indennità di circa 700 euro. Circa tremila persone hanno avanzato richiesta di partecipare. La somministrazione delle prime dosi inizierà il 24 agosto

Leggi le notizie vere sul Covid-19 che gli altri non ti dicono

Categories: