notizie-vere-sul-covid-il-virologo-tarro-il-vaccino-russo-non-è-sicuro

Giulio Tarro, medico e virologo italiano, si è espresso chiaramente in tema Covid-19, con un focus sui numeri. Riportiamo di seguito le sue parole.

“Intanto una precisazione. Ogni anno, in Italia muoiono mediamente 650.000 persone, per lo più anziane. Secondo l’ISTAT,  tra le patologie considerate come cause di morte (dopo quelle dell’apparato circolatorio e i tumori)  al terzo posto ci sono le cosiddette “polmoniti”, spesso inglobate nel termine “influenza”. Polmoniti e influenza che ogni anno provocano il collasso di reparti di Terapia intensiva e Pronto soccorso. Questi collassi si verificavano solitamente tra dicembre e marzo perché, fino ad un anno fa, funzionava una pur inadeguata medicina territoriale che arginava o posticipava i ricoveri. Non così oggi, con quarantamila medici di base che, per lo più, invece di visitare i pazienti a casa o negli ambulatori, si limitano ad un “consulto telefonico”. I sintomi non curati adeguatamente, così, si aggravano e così oggi molti arrivano in condizioni disperate negli ospedali; nei quali, oggi anno, secondo varie stime, già si registrano 8-10.000 morti per infezioni ospedaliere. Ecco spiegate le “cifre ufficiali” di questi giorni con le quali ci hanno imposto, dopo essere stati due mesi chiusi in casa, un altro lockdown.ià ad aprile prevedevo che il Sars-Cov-2 avrebbe conosciuto la stessa evoluzione di altri Coronavirus e oggi sono moltissimi virologi che mi danno ragione. Il problema è che la tragedia che oggi ci viene sbandierata per giustificare vessatori e inutili lockdown non è legata al virus ma alla sbagliata gestione dell’emergenza messa in atto per affrontarla.


Il libro di Giulio Tarro riguardo il Covid-19

Giulio Tarro ha pubblicato un libro che parla proprio della falsa pandemia, intitolato ”Covid Il virus della paura”. Vi lasciamo la sinossi del libro:

Passata l’estate, continuano a terrorizzarci paventando il ritorno dell’epidemia e nuove, vessatorie, misure anti-Covid che non hanno nessun fondamento scientifico. Lo fanno per impedire che davanti all’ecatombe di marzo-aprile, il fallimento della riapertura delle scuole, la miseria creata da un inutile lockdown… la gente scenda in piazza per protestare contro una dissennata gestione dell’emergenza. E lo fanno mobilitando i loro, sempre più screditati, “esperti”, i quali sono riusciti a ridurre la Scienza e la Medicina a mero supporto dei loro padrini. Questo libro, ora alla seconda edizione, approfondendo gli aspetti scientifici dell’emergenza Covid e analizzando gli errori che ancora oggi impediscono al nostro paese di avviarsi verso la normalità, vuole servire da sprone per una Commissione di inchiesta parlamentare degna di questo nome e, cosa ancora più importante, per il risveglio dei tanti oggi intrappolati nell’ipocondria e nella rassegnazione.

Per comprare il nuovo libro di Tarro, Covid Il virus della paura: https://www.youcanprint.it/riferimento-generale/covid-il-virus-della-paura-9788831685207.html


Fonte: L’AntiDiplomatico

Categories:

Tags: